Agnello al Finocchietto Selvatico

L'agnello è il piatto principale della Pasqua in Sardegna, e non solo a Pasqua ma in qualsiasi altro momento dell'anno poichè la pastorizia è molto praticata e per anni ha costituito l'unica forma di sopravvivenza. 

Una delle tante ricette tipiche sarde utilizza i pomodori seccati al sole e il finocchietto selvatico, una pianta spontanea molto comune in Sardegna, diffusa nelle campagne e nei prati assolati, si riconosce dalla caratteristica forma a ombrello della corolla di fiori gialli. 

Il pranzo di Pasqua si avvicina, a me piace molto l’agnello e ogni anno cerco di proporlo in un nuova variante. Alla tradizionale ricetta di origine sarda ho aggiunto alcuni finocchi, realizzando un piatto semplice e gustoso con l’aroma inconfondibile del finocchietto selvatico.

Agnello al Finocchietto Selvatico

Agnello al Finocchietto Selvatico
Agnello al Finocchietto Selvatico

Clicca  sulle parole di colore azzurro per informazioni sui prodotti
Ingredienti per 4 porzioni

Procedimento

  1. Mettere i pomodori secchi in una ciotola e coprire con acqua, lasciare dissalare per 30 minuti. Poi scolare e tagliare grossolanamente.
  2. Lavare i rametti di finocchietto selvatico, asciugare con carta da cucina e tenere da parte.
  3. Lavare i finocchi e dividere a metà nel senso della lunghezza, poi tagliare a fette sempre nel senso della lunghezza dello spessore di circa 2 cm.
  4. Sbucciare la cipolla e tritare grossolanamente.
  5. Riscaldare l’olio in una casseruola, unire la cipolla e fare appassire. Aggiungere i pezzi di agnello e fare rosolare rimestando spesso.
  6. Infine unire i finocchi affettati, i pomodori secchi, i rametti di finocchietto selvatico tritati grossolanamente e il brodo. Insaporire con un pizzico di sale, chiudere con un coperchio e stufare a fuoco basso per 30-40 minuti, aggiungendo altro brodo se il sugo dovesse asciugarsi troppo.
  7. Circa 10 minuti prima di terminare la cottura, togliere il coperchio e lasciare addensare il sugo. A fine cottura il sugo non dovrà risultare nè troppo brodoso nè troppo asciutto.
  8. Servire l’agnello con il sugo di cottura.

Suggerimenti: Per realizzare il brodo ho utilizzato le ossa di agnello (cottura di circa 8 ore), è possibile chiedere al macellaio di disossare l’agnello e conservare le ossa per preparare il brodo. 
Stagionalità: I finocchi sono disponibili da novembre a maggio.
Info: Il finocchio è un ortaggio molto diuretico e digestivo, contiene potassio, acido folico, vitamina A, C, magnesio, calcio e fosforo. I finocchi di forma più arrotondata sono migliori da consumare crudi, quelli più allungati (finocchina) sono più adatti per la cottura.
 

Agnello al Finocchietto Selvatico

Ti potrebbe interessare il mio libro

ARMONIA PALEO, RICETTE PER UNA VITA SANA SECONDO NATURA

 

con Amazon

Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita. Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

(4 Voti)

Lascia un commento