Benefici del Camminare

Il nostro organismo è predisposto per vivere a contatto con la natura e non tra quattro mura, i nostri antenati hanno vissuto per milioni di anni immersi nel mondo naturale che li circondava, camminavano molte ore al giorno per esplorare il territorio in cerca di cibo, si spostavano a piedi nudi su terreni irregolari sotto la pioggia e con il sole, sottoponendo il fisico a sforzo ed esercizio. 

Oggi gli spostamenti sono ridotti al minimo, andare a piedi non è più una necessità di sopravvivenza, ci si sposta in autobus, in metro, in auto, in moto o in treno per raggiungere il luogo di lavoro. Il progresso ha apportato comodità, però ci ha privato della necessità di muoverci fisicamente, con la conseguente sedentarietà che ha visto l’avvicendarsi di malattie come l’obesità e il diabete.

A me piace molto camminare, cammino tutti i giorni almeno 40-60 minuti, è un’abitudine sana che aiuta mentalmente e fisicamente a rilassare e irrobustire l’organismo. Inoltre, è un modo per entrare in contatto con se stessi e per stare all’aria aperta, con il vantaggio di fare un’attività fisica completamente gratuita dai benefici straordinari.

Per chi non è abituato si può iniziare con 15 minuti di camminata a passo sostenuto una volta al giorno, aumentando in modo graduale l’intensità e la durata del percorso fino a poter camminare senza stancarsi anche più ore di seguito.
Se l’eventuale limitazione al camminare è il tempo, si possono utilizzare stratagemmi come ad esempio parcheggiare l’auto più distante dall’ufficio, scendere dall’autobus o dalla metro una o due fermate prima, camminare nella pausa pranzo, andare a piedi al supermercato più distante con il vantaggio di portare al ritorno anche le borse della spesa come carico.

Camminare è un toccasana per la salute, riduce l’infiammazione dell’organismo, è un esercizio naturale di antinvecchiamento, rafforza le ossa e le articolazioni, aiuta a ridurre i rischi di infarto, lo sviluppo del diabete, l’ictus, contribuisce a migliorare l’umore, contrasta la pressione alta come dimostrato da numerose ricerche.

Camminare è una buona abitudine da includere nella propria giornata a tutte le età, per i bambini perché li distoglie dalle troppe ore trascorse davanti alla tv o al computer, per le persone anziane perché camminare aiuta a ritardare l’osteoporosi e l’artrosi. Una ricerca della Queensland University of Brisbane ha dimostrato che l’artrite si può arrestare con 30 minuti di camminata per 3 volte a settimana.

Camminare è efficace antistress, agisce come un antidepressivo naturale, le sollecitazioni del paesaggio aiutano a liberare la mente, il pensiero si schiarisce e le idee fioriscono, con questo semplice esercizio possiamo liberarci di ansie e preoccupazioni, trovando spesso la risoluzione a problemi cercata invano tra le mura di casa.

Benefici del Camminare
Camminare in mezzo alla natura fa la differenza. 
Gregory Bratman, un ricercatore dell'Università di Stanford ha dimostrato la possibilità di ridurre i pensieri negativi di chi passeggia in un parco, circondato dal verde, rispetto a chi cammina tra i palazzi cittadini. Lo studio pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences ha confermato che camminare a contatto con la natura ha un effetto rigenerante sul cervello e aumenta i livelli di attenzione. Il contatto con la natura ci predispone a vedere le situazioni in una nuova prospettiva e a riconnetterci in armonia con l'ambiente circostante.

In un prato o in spiaggia si può cogliere l’opportunità di camminare a piedi scalzi, il contatto con la Terra è primordiale come descrive il libro Earthing – A Piedi Nudi. Gli autori Clinton Ober, Martin Zucker e Stephen Sinatra affermano che il contatto del corpo con la terra ha il potere di influenzare positivamente la nostra salute. Un metodo che può certamente rafforzare la muscolatura dei piedi semplicemente togliendo le scarpe e camminando a piedi nudi il più spesso possibile in terreni adatti (non sul cemento, bensì sulla terra, sull'erba o la sabbia). A questo scopo ci sono alcuni parchi naturali con percorsi sensoriali, più o meno lunghi, appositamente predisposti: in Italia nelle località di Villabassa (BZ), in Val di Rabbi, nel parco a Moena (TN), in Germania sono decine i Barfuss Park, parchi dedicati al Barefooting dove si possono percorrere pochi chilometri a piedi nudi su terreni di vario genere con annessi impianti di idroterapia.

Benefici del Camminare
Fare le scale. 
Alla camminata quotidiana possiamo aggiungere un esercizio straordinario facendo le scale a piedi, rinunciando all’ascensore è possibile irrobustire i muscoli dei polpacci e dei glutei, potenziando la resistenza fisica e la respirazione.

Esercizi di attività fisica semplici ed economici, non richiedono particolari abilità o predisposizioni e migliorano in modo qualitativo lo stile di vita.

Benefici del Camminare



Qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita. Per non perdere nessun post e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

(5 Voti)