Paleo Testimonianza: la Celiachia di Barbara migliora con la Dieta Paleo

Oggi inizia una nuova rubrica: Paleo Testimonianze di persone che sono entusiaste dello stile di vita Paleo.

Ho ricevuto una versione più breve della storia di Barbara sulla pagina Facebook del blog, mi ha colpita e le ho chiesto di condividere la sua esperienza con tutti. Se siete come me, resterete emozionati e commossi dalle sue parole e dalla determinazione che ha avuto per uscire dal tunnel e vedere la luce. Sono certa che motiverà altri a iniziare la Paleo. Grazie a Barbara per la sua condivisione e grazie a tutti voi per il supporto continuo. Ecco la storia di Barbara: 

Mi chiamo Barbara, sono nata nel 1974 e sono una docente di scuola dell'infanzia. Ho sempre goduto di buona salute ed all'età di 30 anni ho deciso di praticare sport per migliorare il mio fisico tendenzialmente robusto. Con il passare del tempo mi sono appassionata principalmente al fitness ed al body-building. Ho iniziato, con la consulenza di un personal trainer, a seguire allenamenti precisi ed a studiare la funzionalità dei cibi e dei pasti per l'incremento muscolare. Così ho iniziato ad acquistare e mangiare alimenti definiti sanissimi, miracolosi, altamente proteici e con un basso indice glicemico come kamut, soia, seitan, legumi e avena. Poco dopo iniziarono i miei problemi di salute. Nel primo anno accusai un forte dimagrimento sia della massa grassa che di quella magra con successivi problemi di amenorrea, perdita di capelli, unghie fragili, macchie ai denti, crampi e molti altri piccoli fastidi. Ciò che mi stupiva particolarmente era la stretta correlazione tra il dimagrimento e la fame eccessiva che sentivo costantemente, al punto tale di avere alcune volte la necessità di consumare pasti notturni. Era diventato normale per me mangiare due pizze, 500 gr di pasta o mezza torta in una giornata. Successivamente ho iniziato ad avere notevoli ed imbarazzanti problemi gastrointestinali tali da non riuscire più a svolgere una vita normale ed una regolare attività sportiva. 

Dopo varie analisi arrivò la diagnosi definitiva: celiachia.
Più che una sentenza fu una via d'uscita per risolvere i miei problemi e tornare in forma. Iniziai la dieta senza glutine con estrema attenzione e scrupolosità ed i benefici iniziali si fecero sentire fin da subito, ma dopo questo iniziale migliormento, non riuscivo ad ottenere e a sentire un completo stato di benessere. 
Paleo Testimonianza: la Celiachia di Barbara migliora con la Dieta Paleo

Le analisi del sangue mi davano conferma con le IGA altissime (immunità specifiche legate al glutine e ai livelli di infiammazione intestinale) GOT, AST e molti altri valori sballati. La mia costante domanda era: perché? Dove sto sbagliando? Secondo la mia gastroenterologa non stavo seguendo correttamente la dieta senza glutine mentre io ero estremamente attenta e ligia. Ero disperata, mangiavo tutti cibi prodotti da me in casa: pane con farine naturali senza glutine, passati di legumi e niente lattosio. Nonostante ciò la pancia rumoreggiava al termine di ogni pasto, con successivi problemi di tenesmo. Anche il ciclo iniziava ad essere discontinuo con notevoli problemi di ritenzione idrica. Era evidente che il mio intestino non stava guarendo e che i medici non sapevano come aiutarmi. 

Ho cominciato a cercare su internet diete specifiche per la cura delle infiammazioni intestinali ed ho iniziato a leggere le prime informazioni in merito alla Dieta Paleo, nello specifico al Protocollo per le malattie del sistema autoimmune detto AIP (Protocollo Autoimmune Paleo). Tutto quello che leggevo non solo corrispondeva ai miei sintomi, ma dava un senso a tutti i miei mali.

Ho iniziato a studiare tutte le informazioni trovate su internet, a comparare ed analizzare le critiche fatte dalla medicina convenzionale. Ho acquistato testi e mi sono imbattuta nell'interessantissimo blog Armonia Paleo, ricco di bellissime, sfiziose e saporite ricette, e anche di molte informazioni utili presenti sia nei capitoli iniziali che nelle parti finali di ogni ricetta.

Con tutti gli elementi necessari in mano mi sono convinta e decisa a provare. Una frase letta nel libro di Robb Wolf "La Paleo Dieta" è stata estremamente illuminante: essa esortava il lettore nel fare almeno un mese di prova per dare alla dieta l'opportunità di dimostrare sul proprio fisico quanto mangiare "cibo vero" possa fare la differenza. Considerando il fatto che non avevo niente da perdere, ho iniziato subito seguendo scrupolosamente il protocollo autoimmune. Ho eliminato tutti gli alimenti elencati: cacao, cioccolato, farine, legumi, uova, caffè, frutta secca, solanacee, spezie, tutti cibi che mangiavo regolarmente. Nel giro di pochi giorni già sentivo gli effetti benefici di questo nuovo regime alimentare. Ho iniziato a sgonfiarmi, ad acquisire forza e tonicità muscolare, il ciclo si stava normalizzando e l'intestino finalmente restava in silenzio e senza alcun problema.

Ma il dato fondamentale del mio miglioramento era rilevabile dagli esami del sangue: dopo poco più di sei mesi erano perfetti!!

Potevo e posso finalmente dire di essere sulla strada giusta. Il mio apparato intestinale era totalmente infiammato non solo dal glutine ma da tutti quegli alimenti che utilizzavo ma che il nostro corpo non è predisposto a digerire. Cereali, legumi, latticini, sottopongono il nostro apparato gastrointestinale a sforzi disumani per essere assimilati e tollerati. Diventare celiaca mi ha permesso di mettermi in gioco e di scoprire un nuovo mondo, nuove consapevolezze a cui non potrei mai fare a meno.

Attualmente ho integrato con moderazione gli alimenti tolti con il Protocollo Autoimmune Paleo, mangio carne grass fed e verdure di stagione, sono soddisfatta, sana e gratificata! Per essere felice con gli altri dobbiamo prima di tutto sentirci felici, pertanto poco importa se le persone non capiscono o non approvano il mio stile alimentare perché se mi vogliono bene rispettano la mia scelta e mi accettano con tutti i miei particolari piatti (che alla fine piacciono tanto anche a loro!). Quando si sta male per lungo tempo non si è più in grado di capire la differenza di come ci si sente quando si sta veramente bene, si è assuefatti in un mondo di dipendenza da cibo spazzatura e da effetti fisici indesiderati sopportati con l'utilizzo di finte pillole miracolose. Solo con la Paleo sono tornata in salute! Non è bastato togliere il glutine, la vera svolta è stata togliere tutti i cereali, i legumi e inizialmente anche gli alimenti non concessi dal Protocollo Autoimmune Paleo. Dopo questo cambiamento di alimentazione ho ritrovato il mio vero stato di forma fisica in perfetta salute e tanta felicità e serenità!

Date un'opportunità alla Dieta Paleo, solo un mese di prova e se tutto verrà fatto seguendo le corrette indicazioni potrete dire anche voi come me: mai stata meglio!!!
Barbara


Hai anche tu avuto successo con la Dieta Paleo? Hai perso peso o migliorato la tua salute? Vuoi condividere la tua storia in modo che altri possano trarne beneficio ed essere motivati?
Come fare? Scrivi la tua storia: Com’era la tua vita prima? Cosa è cambiato? Come stai adesso? Qual’è stata la sfida più grande?
Se hai una storia di successo con la Dieta Paleo e desideri condividerla, invia a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  



Qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita. Per non perdere nessun post e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

(8 Voti)