Kavarma - Spezzatino di Maiale alla Bulgara

Il viaggio virtuale nelle cucine europee sta giungendo al termine, questa penultima tappa è in Bulgaria. Situata nella parte orientale della penisola balcanica, la Bulgaria è in un'importante zona di transito tra l'Europa centrale e il vicino oriente, il turismo è incentivato principalmente nelle località balneari sul mar Nero, nelle zone termali e nelle località sciistiche sui Balcani. 

Tante le feste tradizionali tra cui il Festival delle Rose, il fiore simbolo della Bulgaria, coltivato da più di 350 anni nella Valle delle Rose dove tra maggio e giugno il profumo dei fiori sbocciati si diffonde nell'aria e nelle antiche distillerie si estrae l'essenza di rose ricercata in tutto il mondo. La capitale Sofia è una città moderna dove l'Oriente e l'Occidente convivono tra edifici in stile sovietico, moschee turche, hotel lussuosi e grandi centri commerciali. 

Nella cucina bulgara ci sono molti piatti simili a quelli che si possono trovare nei paesi confinanti di Grecia e Turchia, spesso i pasti iniziano con un'insalata o una selezione di meze (antipasti). L'alimento più conosciuto della Bulgaria è probabilmente lo yogurt, utilizzato da secoli nell'alimentazione dei bulgari, molto diffusa è anche la carne soprattutto quella di maiale, Kavarma è un piatto popolare della Bulgaria che si può trovare nel menù di molti ristoranti tradizionali con tante varianti da una regione all'altra, si tratta di uno spezzatino di maiale, in alcune ricette si utilizza agnello o pollo, con aggiunta di cipolla o porri, alcuni aggiungono funghi, peperoni, melanzane e a volte uova, la carne assieme alle verdure viene fatta stufare a fuoco lento nella Gyuveche (pentola di terracotta) che si può sostituire con una pentola di acciaio oppure si può cucinare in una slow cooker.

Kavarma - Spezzatino di Maiale alla Bulgara
Kavarma - Spezzatino di Maiale alla Bulgara

Ingredienti per 2 porzioni

Procedimento

  1. Tagliare la carne a piccoli pezzi di circa cm 2 per lato.
  2. In una ciotola unire il sale, l'origano e la paprica e cospargere i pezzi di carne con gli aromi.
  3. In un tegame mettere metà dello strutto e far rosolare la carne da tutti i lati a fiamma vivace per 3-4 minuti.
  4. Aggiungere il vino, abbassare la fiamma al minimo e cuocere per altri 5 minuti.
  5. In una padella mettere lo strutto rimanente con la cipolla tritata, il peperone tagliato a dadini, il sedano a pezzetti, il porro e le carote tagliati a rondelle di circa cm 2 e cuocere per circa 5 minuti. Aggiungere i pomodori e continuare la cottura per altri 5 minuti.
  6. Unire le verdure allo spezzatino di maiale, aggiungere l'acqua calda, trasferire in una casseruola di terracotta o di ceramica da forno con coperchio e continuare la cottura in forno statico a 150°C per 2 ore. 
  7. Cospargere con prezzemolo tritato e servire.

Suggerimenti: Questa versione di spezzatino con pomodori e peperoni si può considerare estiva, in inverno si possono sostituire i peperoni con 7-8 funghi champignons e i pomodori con salsa di pomodoro. La carne di maiale si può sostituire con manzo oppure agnello o pollo. Per la cottura in forno si può utilizzare una casseruola in terracotta o in ceramica da forno con coperchio, oppure si può cucinare in una pentola slow cooker

Kavarma - Spezzatino di Maiale alla Bulgara
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, 
qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita. Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

(2 Voti)

Lascia un commento