Paleo Piadine di Chufa AIP

Ricevo spesso richieste di ricette per la colazione da persone che stanno seguendo il Protocollo Autoimmune Paleo (AIP), sono consapevole che non tutti riescono a mangiare il Prosciutto di Pollo Homemade o il Carpaccio di Manzo al risveglio, perciò mi sono impegnata nella preparazione di qualcosa di dolce che si abbina bene pure al gusto salato.

La grande sfida è realizzare una ricetta appetibile senza uova con i pochi alimenti concessi in AIP, ho utilizzato la farina di chufa dal gusto naturalmente dolce simile alla mandorla insieme all'arrow root per "legare" l'impasto con acqua, olio e latte di cocco. Ho farcito queste piadine con fette di pancetta croccante e foglie di spinacini novelli, e a mio parere sono gustose con uno qualsiasi dei ripieni da scegliere tra quelli indicati nei suggerimenti. Fatemi sapere se vi piacciono e quali sono i vostri ripieni preferiti.

Paleo Piadine di Chufa AIP


Paleo Piadine di Chufa AIP
Paleo Piadine di Chufa AIP

Clicca sulle parole di colore azzurro per informazioni sui prodotti
Ingredienti per 7 Paleo Piadine del diametro di 13 cm

Procedimento

  1. In una terrina unire la farina di chufa con l’arrowroot e il sale. Versare il latte di cocco, l’acqua e l'olio di cocco poco alla volta, mescolare bene fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea senza grumi.
  2. Scaldare una padella in ghisa o una padella antiaderente senza teflon unta con olio di cocco.
  3. Prelevare dal composto la quantità di 3-4 cucchiai e versare nella padella. Reggere la padella dal manico, inclinarla e con un movimento circolare dare la forma rotonda alla piadina. Cuocere la piadina per circa 4 minuti da ogni lato a fuoco moderato, fino a quando si formeranno delle bolle e diventerà di colore più scuro. Prima di ogni piadina ungere la padella con olio di cocco.
  4. Servire le piadine calde o fredde con ripieno a proprio gusto.

Suggerimenti: Mescolare ogni volta il composto prima di versarlo nella padella. La padella deve essere calda ma non rovente per non far rapprendere troppo velocemente la piadina. L'olio di cocco nell'impasto occorre per dare morbidezza, altrimenti le piadine risultano dure. Le piadine si possono conservare 1-2 giorni avvolte in carta da forno all'interno di in un sacchetto per alimenti, in frigorifero e riscaldare al momento. La consistenza finale dipende dallo spessore della piadina e dal grado di cottura, può diventare più o meno morbida o croccante, 4 minuti per la variante più morbida e 5 minuti per avere una consistenza croccante.
Per la versione dolce si possono farcire le piadine con frutta fresca di stagione, oppure Mousse di Mela o Salsa di Frutti di Bosco. La farina di chufa garantisce un alto effetto di sazietà, tuttavia considerando che queste piadine non contengono uova, nella versione dolce consiglio di abbinare sempre una fonte proteica (da carne o pesce) per non innalzare troppo la glicemia e ottenere un effetto maggiore di sazietà.
Per la versione salata si possono scegliere ripieni a base di carne (ad esempio roast-beef, ragù di carne in bianco, oppure ritagli di pollo arrosto, fettine di pancetta croccante, fettine di lardo di Arnad o lardo di Colonnata), ripieni a base di pesce (ad esempio gamberetti e avocado). Al ripieno si possono aggiungere verdure di stagione (ad esempio zucchine o zucca grigliate, funghi trifolati, bieta e spinaci, foglie di insalata o spinacini novelli).
Info: La farina di Chufaottenuta dal tubero di Cyperus esculentus, si può utilizzare per torte, crostate e biscotti. Il cipero, conosciuto in Italia come zigolo dolce, in Spagna come chufa e in Nigeria come tiger nuts, è il tubero di una pianta erbacea. Il tubero di cipero è senza glutine, ha un sapore unico, molto gradevole, naturalmente dolce senza aggiunta di zuccheri, dal gusto simile a mandorla e nocciola. Per il suo alto contenuto di fibre garantisce un effetto di sazietà più duratura ed è benefico per l'intestino, inoltre è ricco di sali minerali quali ferro, potassio, rame, magnesio e fosforo.
L'arrowroot è un tipo di fecola che si ricava dalle radici della Maranta, è un amido molto digeribile, dal sapore neutro e senza glutine.

Paleo Piadine di Chufa AIP

Ti potrebbe interessare il mio libro

ARMONIA PALEO, RICETTE PER UNA VITA SANA SECONDO NATURA

 

con Amazon

Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita. Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

(9 Voti)

8 commenti

  • Armonia Paleo
    Armonia Paleo Martedì, 02 Gennaio 2018 15:21

    Desy, questa ricetta è per il Protocollo Autoimmune in cui le mandorle e i prodotti derivati non sono concessi. Se non stai seguendo il Protocollo puoi provare con il latte di mandorle senza zuccheri né additivi aggiunti oppure diluire con acqua. Il risultato sarà comunque diverso poiché il latte di cocco è più cremoso e conferisce dolcezza.

    Link al commento

  • DESY
    DESY Martedì, 02 Gennaio 2018 13:53

    ciao, ma il latte di cocco posso sostituirlo con latte di mandorle o aumentare l'acqua? grazie

    Link al commento

  • Armonia Paleo
    Armonia Paleo Mercoledì, 12 Aprile 2017 15:28

    Benvenuta Priscilla! Con la farina di chufa e l'arrowroot non ho ancora provato a realizzare dei crackers, grazie per il suggerimento.

    Link al commento

  • Priscilla
    Priscilla Mercoledì, 12 Aprile 2017 12:20

    Ho da poco scoperto questo sito ed è proprio ciò di cui avevo bisogno, quindi intanto complimenti. Non appena acquisterò gli ingredienti principali mi cimenterò in alcune ricette. Piuttosto vorrei sapere se è possibile preparare dei crackers tipo wasa con la farina di chufa o l'arrowroot.

    Link al commento

  • Armonia Paleo
    Armonia Paleo Domenica, 28 Febbraio 2016 10:38

    Ciao Martina! L'arrowroot senza glutine adatto per celiaci l'ho inserito nel Paleo Shop, ti lascio il link http://armoniapaleo.it/index.php/paleo-shop

    Link al commento

  • martina
    martina Domenica, 28 Febbraio 2016 10:34

    Ciao carissima! Non riesco a trovare l'arrowroot certificato senza glutine. Ne conosci tu una marca? Posso sostituirlo con qualcos'altro?

    Link al commento

  • Armonia Paleo
    Armonia Paleo Venerdì, 26 Febbraio 2016 07:55

    No, sono ingredienti completamente diversi. L'arrow root è una farina che si ricava dalla radice di Maranta, si utilizza per "legare" salse e sughi o rendere soffici gli impasti. In questa ricetta è indispensabile.

    Link al commento

  • laura
    laura Venerdì, 26 Febbraio 2016 07:36

    ciao, si può usare agar agar invece di arrow root?
    grazie
    Laura

    Link al commento

Lascia un commento