Frittata di Lattuga alla Curcuma

La Frittata di Lattuga è soffice e gustosa, il latte di cocco conferisce cremosità mentre l'aggiunta di curcuma caratterizza il sapore con una nota orientale arricchendo il piatto di preziose proprietà antiossidanti.

La frittata è generalmente cotta in padella, in questa che vi propongo invece, la cottura avviene in forno per ottenere una cottura più uniforme. La Frittata di Lattuga diventa un piatto unico, cui abbinare delle verdure crude, può essere servita anche come antipasto o tagliata a pezzetti come finger foodBuona calda, ma nelle giornate estive si può gustare fredda.

Frittata di Lattuga alla Curcuma
Frittata di Lattuga alla Curcuma


Clicca sulle parole di colore azzurro per informazioni sui prodotti
Ingredienti per 2 porzioni

Procedimento

  1. Lavare il porro e tagliare a rondelle sottili.
  2. Lavare le bietole o gli spinaci e cuocere per 2-3 minuti in acqua bollente. Scolare e strizzare bene per eliminare l’acqua. Tritare grossolanamente.
  3. Lavare la lattuga e asciugare con una centrifuga per alimenti. Tagliare le foglie di lattuga a striscioline.
  4. Riscaldare l’olio di cocco in una padella capiente e fare appassire i porri a fuoco moderato per circa 5 minuti, mescolando ogni tanto. Unire la lattuga e le bietole, insaporire con il sale, la noce moscata e la curcuma.
  5. In una ciotola sbattere le uova insieme al latte di cocco, con l'aiuto di una frusta o di un frullatore a immersione, unire alle verdure e aggiustare di sale.
  6. Versare il composto in uno stampo tondo (diametro cm 20) oppure in una teglia rettangolare (cm 23 x 17) foderati con carta forno bagnata e strizzata, oppure unti con olio di cocco. Cuocere in forno a 180°C in modalità statica per 30 minuti, regolandovi col vostro forno.
  7. Tagliare la frittata a pezzi e servire calda o fredda.

Stagionalità: La stagione della lattuga va da marzo a ottobre. Gli spinaci sono disponibili da ottobre a maggio, mentre le bietole si trovano tutto l'anno.
Info: La Curcuma si ricava dal rizoma della pianta Curcuma longa appartenente alla famiglia delle Zingiberacee (la stessa famiglia dello zenzero), le proprietà della curcuma sono molteplici, è una potente spezia antinfiammatoria, con forte azione antiossidante e disintossicante del fegato, utile in caso di artriti, antivirale, antifungina, previene l'Alzheimer e recenti studi hanno dimostrato che la curcumina (il principale principio attivo della curcuma) può contrastare la formazione di cellule tumorali. Della curcuma può beneficiare anche chi soffre di febbre da fieno, asma, bronchite e allergie stagionali, poiché la curcumina (il principio attivo della curcuma) ha la capacità di rimuovere l'eccesso di muco e ridurre l'infiammazione delle vie respiratorie.
L’utilizzo della curcuma è sconsigliato in caso di patologie della cistifellea e, per l’effetto anticoagulante della curcuma, occorre fare attenzione se si assumono medicinali fluidificanti per il sangue.
La Lattuga è una delle verdure più utilizzate nella preparazione delle insalate, tuttavia si può consumare anche cotta, stufata o in zuppa. 
Esistono diverse varietà di lattuga: Lattuga Liscia conosciuta anche come Cappuccina o Trocadero, Iceberg dalla caratteristica croccantezza delle foglie, Romana con foglie più consistenti e allungate, Foglia di Quercia con foglie molto ondulate di colore verde o rossiccio molto simile alla lattuga Gentile o Gentilina con foglie ondulate di colore verde o rossiccio, Lattughino da taglio.
La lattuga è composta principalmente di acqua contribuendo a contrastare la ritenzione idrica, per l'alto contenuto di fibre è benefica per l'apparato digerente ed è efficace nel buon funzionamento intestinale. Contiene betacarotene (precursore della vitamina A), vitamina B1, B2, B3, B5, B6, C e K, inoltre sali minerali tra i quali calcio, magnesio, potassio e soprattutto ferro utile nel trattamento dell'anemia. 
Ha proprietà ipoglicemizzante (abbassa il livello di glucosio nel sangue) ed è pertanto adatta a chi soffre di diabete.
Ha proprietà analgesiche e calma i dolori muscolari, è indicata per le mestruazioni dolorose ed è un buon rimedio per la tosse.
La lattuga è nota anche per la proprietà sedativa, più marcata nelle varietà più ricche di lattice (da cui deriva il nome lattuga), sostanza lattiginosa contenuta nelle nervature centrali delle foglie, ed è perciò indicata per gli stati ansiosi e per chi è iperattivo, adatta ad essere consumata nei pasti serali da chi ha difficoltà ad addormentarsi o in caso di insonnia.
La lattuga durante la crescita assorbe sostanze azotate dal terreno (nitrati, principalmente il nitrato di nichel) che provengono dalla concimazione abbondante, il consumo di lattuga da agricoltura biologica, ed in particolare quella cresciuta nel campo e non in serra riduce il problema poiché maggiore è l'esposizione ai raggi solari, minore è il contenuto di nitrati nell'ortaggio. 
Bietola e Spinaci, come tutte le verdure a foglia verde scuro, hanno un alto contenuto di vitamina A, utile per il regolare funzionamento della vista.
Le Uova sono un'ottima fonte proteica, hanno un alto contenuto di vitamine B,  A e D, fosforo, ferro, calcio e selenio. Inoltre contengono colina, sostanza utile al cervello per l'efficienza della memoria e sono ricche di luteina e zeaxantina, carotenoidi importanti per la vista, che proteggono gli occhi dalla degenerazione maculare e riducono il rischio di sviluppare cataratta. Evitare di consumare l'albume crudo poiché contiene avidina che legandosi alla vitamina H (biotina) ne impedisce l'assorbimento, con la cottura si risolve il problema.
Per approfondire le proprietà nutritive leggi I Benefici delle Uova

Frittata di Lattuga alla Curcuma


Ti potrebbe interessare il mio libro

ARMONIA PALEO, RICETTE PER UNA VITA SANA SECONDO NATURA

 

con Amazon

Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita. Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

(5 Voti)

Lascia un commento