Vellutata di Carote Viola

Ci sono "cibi medicina", molti appartengono al regno dei vegetali e hanno colori meravigliosi, ogni colore è caratterizzato dal contenuto di sostanze fitochimiche diverse. I cibi di colore viola, blu e rosso, come i mirtilli, le rape rosse, le more, sono particolarmente ricchi di antocianine, potenti antiossidanti che aiutano a migliorare la funzione visiva, prevengono l'invecchiamento e combattono lo stress.

Ho sempre avuto una predilezione per il colore viola, mai avrei pensato di portarlo in tavola e per di più in una vellutata di carote, sembra quasi una zuppa uscita da qualche stregoneria e invece si è rivelata una vera bontà, semplice e veloce da realizzare e con alto contenuto di vitamine e antiossidanti.

Ho già provato le carote viola nell'Insalata di Carote Bicolore, a mio parere in vellutata il loro sapore migliora nettamente, diventa intenso e delicato allo stesso tempo. Perciò, se trovate le carote viola meritano la vostra attenzione, sono buone e agiscono positivamente nei confronti della salute.

Vellutata di Carote Viola

Vellutata di Carote Viola
Vellutata di Carote Viola

Clicca  sulle parole di colore azzurro per informazioni sui prodotti
Ingredienti per 2 porzioni

Procedimento

  1. In una casseruola far dorare lo scalogno con l'olio di cocco, le carote pelate e tagliate a pezzetti, il rosmarino e la maggiorana tritati.
  2. Coprire con il brodo vegetale, cuocere a tegame coperto e fuoco moderato per 30-35 minuti.
  3. A cottura ultimata, frullare la zuppa con un frullatore a immersione fino ad ottenere una crema vellutata.
  4. Distribuire la vellutata nelle fondine o in ciotole da zuppa e versare 1-2 cucchiai di latte di cocco per ogni porzione.
  5. Servire.

Suggerimenti: Per la pulizia delle carote viola indossare dei guanti per evitare di macchiare le mani. Le carote viola si possono sostituire con quelle arancioni.
Stagionalità: Le carote sono disponibili tutto l'anno.
Info: Le carote sono un concentrato naturale di vitamine del gruppo B, vitamina D ed E, carotenoidi e flavonoidi. Tra i vegetali sono le più ricche di betacarotene, un potente antiossidante utile a combattere la formazione dei radicali liberi e importante per contribuire alla buona salute della vista. Hanno un buon contenuto di sali minerali quali ferro, calcio, fosforo e potassio, di fitoestrogeni e fibre che favoriscono il miglioramento delle funzioni intestinali e del fegato. Delle carote si possono utilizzare radice e foglie.
Le carote di colore viola sono ricche di polifenoli, flavonoidi e antocianine, sostanze antiossidanti utili per la prevenzione di malattie cardiovascolari e nel contrastare i radicali liberi. Inoltre hanno un contenuto inferiore di zuccheri rispetto alle carote di colore arancione. 

In origine il colore delle carote era viola, sembra impossibile eppure nel XIV secolo si importavano in Europa le carote di colore viola oltre a quelle bianche, nere, rosse, verdi e gialle dall'Afghanistan, dal Pakistan e dall'Iran. Nel 1720 alcuni coltivatori olandesi, in onore della dinastia degli "Orange" decisero di selezionare le sementi per ottenere il caratteristico colore arancione a noi oggi conosciuto. La scelta degli agricoltori olandesi, da quel momento in poi, fu apprezzata in tutta Europa anche perché il colore era molto più gradevole e il gusto più dolce e delicato rispetto alla carota viola originaria. La trasformazione fu resa possibile per selezione naturale partendo da un seme di carota proveniente dall'Africa, continuando a seminare solo le carote arancioni, con il tempo la carota più comune divenne quella di colore arancione, anche se in tanti paesi del mondo è tuttora possibile trovare facilmente carote di vario colore. In Italia, la carota viola è presente da qualche tempo in Puglia, e più precisamente nella zona di Polignano, dove ha ottenuto il riconoscimento dei presidi Slow Food.

Vellutata di Carote Viola

Ti potrebbe interessare il mio libro

ARMONIA PALEO, RICETTE PER UNA VITA SANA SECONDO NATURA

 

con Amazon


Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, 
qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita. Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

(3 Voti)