“Risotto” di Zucca con Funghi Chiodini

Il “Risotto” di Zucca è un piatto tipicamente autunnale, preparato con la zucca, l'ortaggio che caratterizza la tavola di questa stagione con la sua polpa dolce e confortevole.

Per realizzare un “Risotto” di Zucca perfetto è importante scegliere una zucca di buona qualità dalla polpa gustosa e profumata per conferire al piatto un sapore intenso e delizioso. Ho utilizzato la varietà Delica, buona anche la Mantovana e la zucca Hokkaido.

Seguendo il procedimento della mia ricetta speciale, senza cereali e senza latticini, otterrete un buonissimo “Risotto” di Zucca al profumo di autunno con funghi chiodini e potrete stupire gli ospiti per la bontà di un piatto senza glutine con ingredienti di stagione. 

“Risotto” di Zucca con Funghi Chiodini
“Risotto” di Zucca con Funghi Chiodini

Clicca sulle parole di colore azzurro per informazioni sui prodotti
Ingredienti per 2 porzioni

Procedimento

  1. Preparare i funghi chiodini: eliminare la terra e la parte finale del gambo più legnosa, lavare bene in acqua corrente. In una pentola portare a bollore dell'acqua, versare i funghi e cuocere per 10-15 minuti. Scolare i funghi e buttare l'acqua di cottura.
  2. Mettere la polpa di zucca nel robot da cucina. Attivare le lame fino a ottenere la dimensione poco più grande dei chicchi di riso.
  3. In una casseruola riscaldare l’olio di cocco, aggiungere il porro tritato e fare appassire. Quindi unire i funghi e le foglioline di timo. Versare 3-4 cucchiai di brodo e cuocere per 3-4 minuti a fuoco basso, mescolando ogni tanto. 
  4. Aggiungere la zucca e il brodo, mescolare e continuare la cottura per circa 5 minuti a fuoco medio-basso, rimestando ogni tanto, fino a quando il liquido è quasi tutto assorbito e la zucca morbida. Aggiungere altro brodo se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo.
  5. Distribuire il “risotto” di zucca nelle fondine e servire.

Suggerimenti: I funghi chiodini si possono sostituire con altre varietà di funghi quali ad esempio funghi porcini o champignons.
Stagionalità
: La stagione della zucca va da agosto a febbraio.
Conservazione: La zucca acquistata intera ha una durata di parecchie settimane, una volta aperta si può conservare in frigorifero per 4-5 giorni avvolta con pellicola trasparente.
Info: Il fungo chiodino è un fungo commestibile tra quelli più apprezzati, definito l'asparago dei funghi, commestibile solo dopo cottura e con un procedimento adeguato. Prima del consumo è infatti consigliabile una precottura di 10-15 minuti in acqua bollente, eliminando sempre l'acqua di cottura. Poi si può procedere alla preparazione della ricetta.
La zucca regola intestino e funzioni digestive e benché sia dolce si annovera tra gli alimenti ipocalorici poiché è costituita al 95%  di acqua. Inoltre è una fonte di minerali quali potassio, magnesio, zinco e selenio, luteina e zeaxantina antiossidanti importanti per combattere i radicali liberi e salvaguardare la vista. La zucca si può mangiare anche cruda. Si intuisce dal colore giallo-arancio come la polpa della zucca sia ricca di vitamina A, (il betacarotene) un potente antiossidante inibitore dei radicali liberi. Nonostante l'indice glicemico elevato, la zucca ha un contenuto di zuccheri molto basso, perciò non innalza la glicemia considerando poi che è concessa anche ai diabetici. L'IG si riduce aggiungendo dei grassi o delle proteine poiché la digestione tende a rallentare e i carboidrati entrano in circolo in modo più lento. 


Ti potrebbe interessare il mio libro

ARMONIA PALEO, RICETTE PER UNA VITA SANA SECONDO NATURA

 

con Amazon


Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, 
qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita. Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

(6 Voti)

Lascia un commento