Fegato con Cipolle alla Veneziana

Tra le frattaglie, il fegato è quello tra le più consumate sin dall'antichità, molto apprezzato dagli antichi Romani che, per smorzare il sapore forte, pare lo cucinassero con i fichi ossia i ficatum, da qui poi l'origine del nome. I veneziani sostituirono i fichi alle cipolle bianche per addolcire il sapore un po' amaro di questa frattaglia. 

Il fegato rappresenta una delle fonti alimentari più ricche di proprietà nutrizionali, oltre all'alto contenuto di vitamina B12 e vitamina A, ha un'alta concentrazione di ferro ed è ricco di tutti gli aminoacidi essenziali. 

E ora vediamo come ingentilire l'aroma deciso del fegato con il sapore dolce delle cipolle e ottenere un piatto supervitaminico e appetitoso.


Fegato con Cipolle alla Veneziana


Ingredienti per 2 porzioni

Procedimento

  1. Sbucciare e tagliare a fette sottili le cipolle.
  2. Tagliare il fegato a striscioline.
  3. In una padella fare appassire le cipolle con l'olio di cocco e l'acqua, cuocere a tegame coperto per circa 15 minuti o fino a quando le cipolle saranno morbide, mescolando ogni tanto.
  4. Unire il fegato alle cipolle, versare la spremuta di limone o l'aceto e cuocere a fuoco vivo per 5 minuti, girando i pezzi di fegato da entrambi i lati, a fine cottura insaporire con il sale.
  5. Cospargere con il prezzemolo tritato e servire caldo.

Suggerimenti: E' consigliabile consumare il fegato lo stesso giorno dell'acquisto perché si deteriora abbastanza velocemente. Per una buona cottura del fegato è importante cuocerlo a fuoco vivo e non troppo a lungo, aggiungendo il sale a fine cottura altrimenti indurisce.
Info: Il fegato rappresenta una delle fonti alimentari più ricche di proprietà nutrizionali, oltre all'alto contenuto di vitamina B12 (cobalamina) fondamentale nella formazione dei globuli rossi e per le cellule del sistema nervoso, ricco di vitamina A, ha un'alta concentrazione di ferro e contiene tutti gli aminoacidi essenziali.
Mangiare fegato è particolarmente importante nel Protocollo Autoimmune Paleo, poiché contiene nutrienti contenuti anche nelle uova, che generalmente sono escluse dalla dieta di eliminazione.
Contrariamente a quello che si può pensare, il fegato non è un semplice "filtro" bensì un impianto di trasformazione, il fegato converte proteine in glucosio, converte il glucosio in glicogeno, produce trigliceridi e ha molti altri compiti, ma la sua funzione più nota è la responsabilità di rendere le tossine inerti e di trasportarle fuori per essere espulse, di solito nelle urine attraverso i reni. Il fegato quindi può contenere tossine quanto ogni altra parte dell'animale. 
Inoltre, il fegato non è un alimento da consumare tutti i giorni, ha un alto contenuto di vitamina A e di rame e il consumo abbondante può essere controproducente, anche se non contiene tossine. E' consigliato un consumo settimanale, preferibilmente da animali allevati al pascolo o da allevamenti biologici.

Fegato con Cipolle alla Veneziana
Le mie ricette sono basate sulle linee guida Paleo, 
qui scopri di più sulla mia alimentazione e il mio stile di vita. Per non perdere nessuna ricetta e ricevere gli aggiornamenti continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook

(0 Voti)

Lascia un commento